Alternative ad Alexa

Thursday, 12 April 07
un grafico alexa Massimo Moruzzi mi fa notare che Paul Graham non e' contento di Alexa, per usare un eufemismo, e per tale ragione e' disposto a finanziare tramite la sua YCombinator un progetto con le stesse finalita' ma che non sia evil.

Non entro nel merito, Alexa ha dei problemi tecnologici ma non sono certo che lo facciano di proposito, non ho investigato, non sono abbastanza informato.

Quello che invece mi stupisce e' come nessuno faccia una cosa del genere basata sul DNS. Quando OpenDNS ha aperto i battenti la prima cosa che ho pensato e' stata che volevano fare un Alexa done right, ma a quanto pare non e' cosi'.

Qualcosa basato sul DNS non permette di avere la risoluzione della singola URL, ma potrebbe essere molto piu' affidabile, e il TTL (tempo di vita) delle risposte potrebbe essere modificato al volo dal server per avere meno bias introdotto dal caching (che comunque puo' sempre essere messo in conto).

Gli altri player grossi che potrebbero entrare immediatamente in questo interessante scenario sono tutti coloro che sviluppano estensioni per firefox con una grande user base e sicuramente Mozilla.

Edit: per quanto riguarda l'Italia nello specifico qualunque grosso vendor di ADSL ha tutte le carte in regola per fornire un servizio del genere, salvo problemi legali.
1970 views*
Posted at 15:30:11 | permalink | 3 comments | print