I post mortem delle startup sono buone letture

Saturday, 21 July 07
La mia ragazza che forse ancora non ha capito quanto io sia paesano fino al midollo osseo si meraviglia se passando da una zona di Ragusa che conosco mi soffermo a guardare le carte da morto se ce ne sono di nuove ed evidenti. Voglio vdere se c'e' qualcuno che conosco, nella speranza che siano tutti perfetti sconosciuti.

A Catania invece lo faccio con una diversa finalita' statistica: conto gli uomini, le donne, calcolo l'eta' media, valuto forma e contenuto del messaggi che vengono comunicati dai familiari tramite queste carte.

Siccome a Catania e a Ragusa c'e' piu' gente che a Campobello le carte da morto hanno anche una foto, altrimenti con buona probabilita' non ti ricordi neppure di chi si sta parlando. In realta' per me che vado a Campobello una volta ogni due mesi questa sarebbe una buona funzionalita' da aggiungere alle nostre carte da morto, ma si sa, le tradizioni sono dure a tramontare e mi devo accontentare del solito non fiori ma opere di bene.

Sorvolando le mie macabre abitudini torno al titolo e al vero scopo del post che e' quello di affermare che la lettura dei post mortem delle startup sia una pratica interessante. Il motivo piu' ovvio e' il fatto che si puo' cercare di evitare le cause che hanno portato al fallimento altre startup, ma anche perche' e' solo dopo che una startup e' morta e magari uno dei founder ha anche le scatole che gli girano che si puo' leggere un resoconto di tutti gli aspetti di una startup, specialmente quelli negativi.

Chi ha ancora una startup in vita, chi e' arrivato al successo, chi parla dall'esterno, difficilmente si sente nella condizione o ha la voglia di dire cosa non va: si dipingono sempre le solite atmosfere da success story all'americana, ma nella pratica e' molto piu' dura, a volte c'e' chi seriamente rema contro, o anche se sei arrivato a vendere a Yahoo magari il tuo prodotto neppure ti piace da certi punti di vista, o non sei stato mai sincero sulle relazioni con gli investitori. Insomma un buon modo per avere qualche seria informazione sui processi negativi delle startup e' leggere i post mortem, dunque eccovene uno interessante.

Buona lettura!
2936 views*
Posted at 06:50:06 | permalink | discuss | print