La tassa della stupidita'

Friday, 06 July 07
David A. Black ha perso il suo cellulare, e' americano ma ha un cellulare per quando va a Londra due o tre volte l'anno e dice che a Londra (non ha visto l'Italia) e' davvero difficile avere una vita sociale senza un telefono cellulare.

Insomma alla fine dovra' ricomprarne uno nuovo spendendo alcune centinaia di dollari: questa spesa lui la chiama stupidity tax. Se avesse conservato meglio quel cellulare, se fosse stato piu' accorto, non avrebbe perso quei soldi.

Tutti noi paghiamo in misura diversa la stupidity tax quando dimentichiamo di pagare le bollette in tempo, chiudere contratti, cancellare alberghi. Purtroppo io sono uno tra i piu' colpiti da questa tassa, e come David spero di riuscire a contenere la stupidity tax in futuro.

Ci sono addirittura aziende che vivono di stupidity tax. Ad esempio MCLink, ai tempi degli accessi in dialup (non vorrei offendere coloro che hanno ad oggi il modem...) vendeva accesso ad internet con un contratto di tacito rinnovo salvo disdetta almeno 30 giorni prima della scadenza del contratto. Altrimenti non c'era nulla da fare: mi hanno beccato almeno due anni in successione.

La stupidity tax non puo' essere eliminata del tutto, ma alcune forme di contratto che sono espressamente disegnate per sfruttarla dovrebbero essere vietate.
3387 views*
Posted at 15:48:16 | permalink | 7 comments | print